La professoressa Carrai

In data 22 gennaio 2016 si è tenuta, presso i locali dell’Istituto Italiano di Cultura a Oslo, e in teleconferenza a Stavanger,  la quinta seduta ordinaria del Comites di Oslo. Al termine della seduta si è svolto un breve scambio di idee col numeroso pubblico presente in sala prima di aprire l’incontro dedicato al tema dell’insegnamento dell’italiano in Norvegia.

Nella la seduta Il Comites ha deliberato come segue:

  1. Ha approvato il verbale della precedente seduta all’unanimità.
  2. Ha confermato la nomina dei revisori dei conti Andreas Kleven-Felloni,  Giulia Di Nunno e Silvia Bossi (proposta dall’Ambasciata).
  3. Ha approvato il bilancio consuntivo relativo all’anno 2015 che  sarà sottoposto al collegio dei Revisori.
  4. Ha discusso lo stato delle iniziative in corso: (a) Il progetto Hyperborea è a buon punto; (b) l’organizzazione delle due giornate italiane a Youngstorget (Oslo) ha riscontrato qualche problema nell’ottenere le informazioni e le autorizzazioni da parte degli uffici responsabili del comune di Oslo; (c) lo “Sportello informativo” sta raccogliendo le informazioni principali da mettere on-line, prendendo spunto anche da pubblicazioni e siti già esistenti; (d) il prossimo incontro informativo con la comunità sarà dedicato alla normativa sul lavoro.
  5. A seguito della richiesta dell’Ambasciata di un parere sulla programmazione televisiva, radiofonica e multimediale per l’estero della Rai, il Comites ha suggerito che l’Ambasciata richieda un potenziamento della visibilità della programmazione RAI via internet, eliminando i blocchi oggi esistenti allo streaming verso gli indirizzi (IP) stranieri, in particolare per i programmi di cui la RAI possiede i diritti per l’estero.

Dopo la chiusura della seduta e la scambio di idee col pubblico, si è svolto il primo incontro della serie “Incontri di informazione e discussione rivolti alla comunità italiana“. Debora Carrai, professoressa di glottodidattica generale all’università di Oslo, ha parlato delle tematiche relative all’insegnamento dell’italiano in Norvegia. Tra i temi trattati, la condizione dell’italiano in Norvegia, le possibilità di studio nella scuola norvegese, i criteri per diventare insegnanti di italiano nelle scuole statali e private,  e la certificazione del livello di di competenza linguistica per i giovani con genitori italiani. Qui le diapositive utilizzate.

Un nutrito gruppo di partecipanti ha continuato la serata in maniera conviviale in una nota pizzeria dove erano stati riservati dei tavoli.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail