Descrizione del progetto

Aggiornamento 29 aprile 20016: attivato il primo corso di lingua norvegese per italiani a costo agevolato. Maggiori informazioni al link Corso estivo 2016 Oslo.

L’apprendimento della lingua locale rappresenta il presupposto imprescindibile per l’inserimento nella vita lavorativa e sociale di ogni Paese.

I corsi saranno indirizzati principalmente ai nuovi arrivati che non hanno alcuna conoscenza della lingua norvegese e che, spesso, si trovano in condizioni economiche non favorevoli a sostenere completamente i costi onerosi di un corso di lingua norvegese. Inoltre, i corsi verranno anche aperti a tutti gli italiani che, pur risiedendo da tempo in Norvegia (iscritti all’AIRE), non hanno avuto l’opportunità di poter apprendere la lingua locale.

Le lezioni saranno impartite per 2 ore settimanali da insegnanti madrelingua norvegesi, e possibilmente, con una buona conoscenza della lingua italiana, o madrelingua italiana con provata conoscenza della lingua norvegese e in possesso dei dovuti titoli di competenza. I corsi si terranno presso le sedi delle varie associazioni degli italiani in Norvegia, o presso sedi ad-hoc, nelle città di Oslo, Bergen e Stavanger. I responsabili dell’attivazione dei corsi nelle città menzionate saranno Ireka Davila, Marco Gargiulo e Giuseppe Di Pinto, rispettivamente.

È prevista l’attivazione di 8 corsi: 4 corsi invernali e 4 corsi primaverili/estivi, rispettivamente da 12 lezioni (24 ore) ciascuno.  I quattro corsi di ogni periodo saranno suddivisi per città e livelli, perciò due corsi saranno attivati a Oslo di livello A1 e A2, un corso a Bergen A1 e un corso a Stavanger A1.

Contestualmente all’attivazione dei corsi, verranno organizzati dei gruppi di conversazione, su base volontaria, che vedano coinvolti norvegesi ed italiani interessati al mutuo scambio e/o approfondimento della conoscenza delle rispettive lingue. Va sottolineato che l’interesse per la conoscenza linguistica rappresenta un canale di sicuro successo per favorire l’interazione e integrazione tra i membri delle diverse comunità.

Responsabili

Ireka Davila, Giuseppe Di Pinto e Marco Gargiulo